Bienniale Arte Contemporanea – Perugia

01-10-2016 – Perugia

Presenza con le opere “Domus danza” e “Domus silenti” al Centro Espositivo della Rocca Paolina in occasione della prima Biennale Arte Contemporanea di Perugia.

L’Energia dell’Universo

Maurizio Sodano fotografa con inquadrature che riescono a fondere la flessuosità del corpo femminile con la solennità e la plasticità della struttura architettonica con straordinaria sensibilità per la qualità della luce che illumina gli stati d’animo di chi si ferma per ascoltare se stesso rapito dallo spettacolo del dialogo tra bianco e nero.

Prof.ssa Valeria Giovagnoli

Lauro : l’arte della libertà

20-02-2015 – Lauro

Venticinque artisti italiani per un solo grido: «viva libertà!». Giovedì 29 gennaio, nell’ex chiesa della Collegiata di Lauro, si terrà alle 18 il vernissage della mostra «Lauro: l’arte della libertà», promossa dal Comune nell’ambito del progetto culturale «La terra di Lauro: la storia, il tradimento, il fuoco» siglato d’intesa con la Regione Campania in partnership con i comuni di Marzano, Moschiano e Quindici.

La collettiva d’arte, curata dal professore Angelo Calabrese, porterà a riscoprire la Rivoluzione napoletana del 1799 con particolare attenzione alle vicissitudini di alcuni cittadini eroi del vallo di Lauro.

Saranno 50 le opere in mostra, realizzate da 25 artisti italiani (tra cui Maurizio Sodano), che si sono liberamente ispirati alla rivolta antiborbonica di fine ‘700 rappresentandone anche i sogni.

 

Arte : carne e passione

14-02-2015 – Castello di Casapozzano

Il corpo-modello d’arte

Un maestro di scrittura con la luce propone il corpo femminile, per rendere visibile, oltre ogni comune messa in posa, una fonte di comunicazione duttilissima. Risponde infatti al senso delle geometrie eloquenti che le dimensioni fisiche sanno rappresentare. Il discorso attiene perfettamente alle possibilità comunicative della vitalità che, senza subire variazioni metamorfiche recita, s’inventa, narra, transitando dalle dimensioni psicologiche a quelle rappresentative di uno stato d’animo, di un indicatore di senso universalmente valido come il linguaggio degli uccelli. Per l’artista il corpo-modello d’arte, mobilissimo, anche in sosta temporanea, consente di comunicare a tutto tondo, acquisendo egli stesso conoscenza.

Le modalità della luce, che suscita vita cromatica ovunque si posa, sono le stesse di cui si serve l’artista fotografo per amplificare gli orizzonti della sua scrittura. Il corpo risponde pienamente, se chiamato, per essere rappresentativo di un evento in atto, in cui sono coinvolte tutte le dimensioni dei sensi, della ragione e del sentimento.

Prof. Angelo Calabrese

Aqua : a aqua nascimur

18-09-2014 – Sarno

La sinfonia delle cannelle in coro consolerà i viandanti della sete.

Prof. Angelo Calabrese