Acqua. Visioni e parole

Sfogliando le pagine del poema visivo Acqua. Visioni e parole di Maurizio Sodano si prova la sensazione fisica, oltre quella intellettuale, di un benefico ritorno all’elemento vitale dal quale proveniamo e al quale tutti ritorneremo, dopo il nostro “apparire” come esseri umani. Vengono alla mente le parole del grande filosofo francese Michel Foucault, che scrisse riflessioni importanti sulle società umane e sulla relazione degli uomini e delle donne con gli elementi naturali e, tra le pagine della sua opera monumentale La follia nell’età classica, definì l’acqua come liquido semplice e primitivo, appartiene a ciò che nella Natura è più puro. Aggiungendo che, nonostante le modifiche arrecate dall’opera non sempre benevola dell’uomo, il ritorno alla limpidità dell’acqua assume il significato di un rituale di purificazione; in questa freschezza trasparente si rinasce alla propria innocenza. In tal senso, le immagini ipnotiche di Sodano ci accompagnano in un percorso della “memoria”, al di là dell’esistenza individuale e collettiva della specie umana e della sua “civiltà”, che spesso si è illusoriamente sottratta all’appartenenza “naturale” o addirittura ha coltivato il tracotante disegno “storico” di dominare la Natura, con esiti disastrosi. Ce lo rammentano i dettagli della fotografia artistica, che ci inducono a vedere con una rinnovata meraviglia ciò a cui guardiamo ormai in maniera scontata. La memoria dell’acqua, quindi, evocata dalle immagini di Acqua. Visioni e parole, è consapevolezza artistica dell’appartenenza a una dimensione più ampia dello stare al mondo e al sentimento vitale che la sostiene, da sempre e per sempre.  

Prof. Vincenzo Villarosa

18-05-2019 – Corciano

Presentazione del progetto e personale d’arte fotografica “Acqua. Visioni e parole” alla Villa Pignattelli 

25-05-2019 – Forio d’Ischia

Personale d’arte fotografica “Acqua. Visioni e parole” al Museo Civico del Torrione

22-06-2019 – Napoli

Personale d’arte fotografica “Acqua. Visioni e parole” alla Galleria d’Arte WeSpace